RIMED Management GmbH · Steinhauserstrasse 70 · 6301 Zug · Tel. +41 41 785 09 77 · Fax +41 41 785 09 78 · info@radnet.ch

icon

Ultrasuoni (ecografia)

L'ecografia è un eccellente esame per un primo chiarimento e senza esposizione a radiazioni

CHE COS’E’?
E’ una metodica diagnostica basata sull’utilizzo di ultrasuoni ad altissime frequenze che permettono principalmente lo studio di organi, vasi e parti molli. Lo studio vascolare viene effettuato più precisamente con la tecnica del Doppler (EcoColorDoppler).
Nel complesso è un tipo d’esame non invasivo, indolore e completamente sicuro (vedi punto 4 “Controindicazioni”).

COME FUNZIONA?
L’esame si esegue utilizzando una sonda che generalmente viene passata sulla zona d’interesse, con l’ausilio di un gel che favorisce il contatto tra le superfici.
Vengono emesse un insieme di onde sonore che “rimbalzano” alle diverse profondità dei tessuti e poi ritornano al trasmettitore per essere convertite. La riflessione degli ultrasuoni viene trasformata in immagine attraverso complessi calcoli informatici per avere infine la rappresentazione su monitor.

A COSA SERVE?
L’ecografia è un esame che ha un gran numero di applicazioni in campo diagnostico. Permette lo studio di moltissimi organi addominali (fegato, pancreas, milza, reni, prostata, vescica, utero ecc.), ma anche extraddominali ( tiroide, seni, testicoli, muscolatura e legamenti nelle varie articolazioni).
In quanto esame innocuo ma accurato, è un ottima metodica anche per monitorare le patologie dell’anca nei neonati.
Un importante ausilio all’ecografia tradizionale è il Doppler, omonimo del principio fisico effetto Doppler. Questo consente di analizzare l’anatomia e la funzionalità arteriosa e venosa in tempo reale di un distretto vascolare. Si può integrare lo studio con l’utilizzo di un mezzo di contrasto a base di microbolle gassose.
Tra le tante funzioni, l’ecografo può essere anche uno strumento guida nell’esecuzione di infiltrazioni a scopo terapeutico, biopsie e agoaspirati con funzione diagnostica, in modo da condurre correttamente l’ago nella regione d’interesse.

CONTROINDICAZIONI.
Questo esame non presenta alcuna controindicazione; tutti possono eseguirlo, anche bambini molto piccoli e donne in gravidanza. E’ stato ampiamente dimostrato che le onde sonore, alle frequenze utilizzate in ecografia, non generano alcun danno.

SUGGERIMENTI.
Per una miglior riuscita dell’esame, il Team IRC consiglia:

  • Digiuno di circa 4 ore per lo studio dell’addome al fine di evitare l’eccessiva motilità intestinale e
  • Avere la vescica sufficientemente piena (si studia meglio se distesa).
  • Si può bere acqua.
  • Non sospendere alcuna terapia in corso.