RIMED Management GmbH · Steinhauserstrasse 70 · 6301 Zug · Tel. +41 41 785 09 77 · Fax +41 41 785 09 78 · info@radnet.ch

icon

Densitometria Ossea DEXA

La densitometria ossea è la procedura utilizzata in caso di osteoporosi.

La densitometria ossea consiste nel misurare il contenuto di minerali o di sali di calcio present nell'osso.

L'esame è spesso chiamato dexa (Assorbitometria a raggi X a doppia energia) o osteodensitometria.

Questa procedura viene utilizzata in caso di sospetta osteoporosi (perdita di massa ossea); il medico curante raccomanda una misurazione della densità ossea, tra l'altro per monitorare il decorso e il successo della terapia.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) classifica l'osteoporosi tra le dieci malattie più importanti del presente. A partire da un'età di circa 30-40 anni, il contenuto di calcio delle ossa diminuisce molto lentamente e continuamente.

La densitometria ossea è una procedura scientificamente riconosciuta per la diagnosi precoce di una riduzione della densità ossea in presenza di fattori di rischio per l'osteoporosi (ad es. età e sesso, scarsa attività fisica, carenza di calcio, insufficiente apporto di vitamina D, mancanza di estrogeni (nelle donne anziane), consumo eccessivo di alcol e nicotina, farmaci (ad es. cortisone), storia familiare dell'osteoporosi).

Se l'osteoporosi viene individuata in una fase precoce e se il trattamento viene avviato quando necessario, è possibile prevenire malattie secondarie come le fratture ossee.

Durante l'esame, il paziente giace comodamente su un lettino da visita, un fascio di raggi X a ventaglio a bassa dose misura il contenuto di calcio delle ossa della colonna vertebrale lombare e dell'anca. La valutazione dei dati misurati è controllata dal computer dopo l'esame, che dura circa 20 minuti.

Per le misurazioni ricorrenti della densità ossea, i risultati degli anni precedenti sono inclusi nel risultato attuale come follow-up.

In quasi tutti i casi la cassa malati si occuperà di questo importante esame.